PANNELLI SOLARI

SolareoSe siete qui vuol dire che desiderate fare un impianto solare. Qui sotto troverete spiegato come funzionano i pannelli solari, perché farli e tutti i vantaggi e disvantaggi.

Pannelli Solari prezzi

In Europa e anche da noi in Italia si usano sempre di più pannelli solari per riscaldamento della casa e acqua calda o per la produzione dell’energia elettrica. I pannelli solari sono ormai in uso da anni e non solo per le case, ma anche per calcolatori che hanno celle solari, i nuovi dispositivi che non hanno bisogno di avere batterie perché finché c’è luce fuori possono funzionare senza spegnarsi mai.

I pannelli sono in uso da per tutto. I semafori, per la luce stradale, nei parcheggi e pannelli portatili con sé di vari voltaggi. Potete caricare smartphone o computer con uno di questi. Sono trasportabili e comodi. I prezzi di impianti solari stanno diminuendo mentre i prezzi dell’energia in generale stanno aumentando e prendere un impianto fotovoltaico nei anni conviene. I proprietari delle case che desiderano usufruire di un sistema che produce energie solari, energie così dette verdi avranno un’isola felice di energia pulita, risparmieranno e in più se hanno energie disponibili possono anche venderla. Siete interessati?

Vediamo ora cosa è necessario sapere prima di installare un impianto solare fotovoltaico (PV) sistema sul tetto della propria casa.

Solare termico prezzi – Impianti solari

pannelli solariQuello che ci preoccupa un po’ tutti è il prezzo. Aggiunta di impianti solari comporta un costo considerevole che però viene ammortizzato grazie alle sovvenzioni dello stato e negli anni. Inoltre, ci sono anche tipi di impianti meno costosi e ci sono anche altre soluzioni per produrre energie verdi. Alcuni materiali possono essere fatti per produrre energia elettrica solo quando la luce cade su di loro. Questo è chiamato effetto fotovoltaico.

Solare termico prezzi? Pannelli solari utilizzare questo effetto per la conversione di energia da luce solare in corrente continua (DC) di energia elettrica. Un inverter cambia la corrente in corrente alternata (AC) per i circuiti elettrici della tua casa. L’eccesso di energia può essere immessa nella rete elettrica, come ho accennato prima, può essere venduta per cui si può essere pagato facendo un accordo per le tariffe, o potrebbe essere inserito in un sistema di deposito dove l’energia viene accumulata, dopo di che è possibile utilizzare l’energia immagazzinata in seguito (durante la notte, per esempio).

Impianti solari funzionano meglio se si seguono l’orientamento e l’inclinazione giusti. Questi sono due fattori fondamentali per determinare il rendimento di un impianto fotovoltaico. Un cattivo orientamento può causare perdite di rendimento energetico ed anche forti, quindi bisogna stare attenti. Può accadere anche la stessa cosa con una inclinazione sbagliata. Se partiamo dal presupposto che un pannello solare deve catturare la maggiore quantità di energia solare possibile allora, per farlo deve essere esposto direttamente ai raggi solari in modo perpendicolare e non risulta sempre facile o semplice da fare. Durante la giornata la posizione del sole nel cielo cambia e non è mai la stessa. Poi, le zone d’ombra che sono causate dalla presenza di ostacoli (alberi e palazzi per esempio) sono sempre in agguato e bisogna fare calcoli in tempo.

Su impianti che usano energie solari sono scritti tanti articoli e pannelliani fotovoltaici sono di gran moda. Se prima ho parlato di orientamento, adesso vorrei approfondire l’argomento che non è molto dettagliato da altri autori che parlavano di pannelli solari. Si tratta di eccezioni alla regola per orientamento dei impianti fotovoltaici. Esistono anche impianti che non devono essere orientati verso sud, ma anche:

  • Orientamento verso sud-ovest

    impianti solari

Molti progettisti tendono ad orientare i pannelli solari verso sud/sud-ovest per poter usufruire al massimo del rendimento dei pannelli nelle ore pomeridiane. A quel ora quando i raggi del sole sono particolarmente caldi, i solari consentono di catturare i raggi solari in modo perpendicolare nelle ore del pomeriggio, sacrificando quelle della mattina quando, specialmente in altura o al nord regna la foschia e la nebbia che possono ostacolare l’irradiamento.

  • Orientamento verso sud-est

Nei casi dove una determinata regione geografica sia caratterizzata da regolari precipitazioni piovose o nevicate nelle ore pomeridiane (es. alcune zone costiere e montane). I progettisti tendono ad orientare i pannelli verso sud/sud-est (levante) per massimizzare il rendimento dei solari nelle ore della mattina, sacrificando la fascia oraria pomeridiana della giornata. Orientando i pannelli diversamente il rendimento è migliore, di gran lunga migliore.

Un altro aspetto da considerare sono anche i fattori morfologici del territorio. Oltre ai fattori meteorologici la direzione dei fotovoltanico può essere determinata anche dalla presenza di ostacoli all’irradiamento solare. Vediamo il caso preciso. Per esempio l’impianto a pannelli solari potrebbe essere sotto le zone d’ombra, magari solo in alcune ore della giornata a causa della presenza di ostacoli naturali (alberi, montagne, ecc.) o artificiali (edifici, costruzioni e case). In questi casi il progettista dell’impianto tenderà a valutare l’orientamento ottimale, per poi stabilire come poggiare i panelli per ottenere i massimi risultati.

Pannelli solari – Vantaggi e Svantaggi

Il principale vantaggio di una fonte rinnovabile come l’energia solare è la durata dell’investimento per l’impianto a pannelli solari. La tecnologia impiegata è sicura e senza rischi. La garanzia sul rendimento dei pannelli è a lungo termine, in generale è di 20 anni e l’efficienza nella produzione dell’energia è stimata all’incirca sui 30 anni. L’installazione dell’impianto fotovoltaico è semplice e rapida e per preservare l’efficienza è necessaria una minima manutenzione, riducendo i costi per queste operazioni. La produzione dell’energia non è dovuta alla combustione, a differenza della caldaia che ha un’usura dovuta al movimento e termica e dei costi associati per la manutenzione periodica. L’impianto fotovoltaico è progettato per affrontare le variazioni di temperatura e le condizioni climatiche avverse.

Ha il pregio della silenziosità, al contrario di un impianto con turbine eoliche. Scegliere un impianto fotovoltaico è una scelta di acquisto ecologica. I componenti possono essere riutilizzati e le risorse naturali possono essere preservate, grazie alla riduzione di emissioni di anidride carbonica. L’impianto non è collegato a una rete di fornitura, quindi può essere installato ovunque.

Il costo dell’impianto fotovoltaico potrebbe essere considerato uno degli svantaggi, però c’è da valutare la possibilità di avere delle sovvenzioni e occorre notare che i prezzi sono notevolmente diminuiti negli anni. L’elettricità può essere prodotta solo di giorno ed è quindi necessario prevedere un mezzo di stoccaggio o una fonte alternativa di energia. Ci sono dei rischi da valutare, con un impianto a pannelli solari, in caso di incendio o di furto. I ladri potrebbero rubare i componenti dell’impianto, sulle abitazioni che hanno tetti accessibili. In questi casi è utile avere un’assicurazione per la casa che abbia una copertura per tali eventi. Se la casa è in fiamme, c’è il pericolo che i componenti dell’impianto fotovoltaico sul tetto cadano o prendano fuoco, con un rischio di tossicità e di lesioni per i passanti. I vigili del fuoco potrebbero voler evitare il rischio di esporsi all’elettricità e di rimanere fulminati. È importante valutare ogni eventualità con un’assicurazione adeguata.

Opinioni

L’acquisto di pannelli solari, per il riscaldamento della casa e per l’acqua calda o per la produzione dell’energia elettrica, è per alcuni una scelta ecologica per l’energia pulita. L’opinione in questi casi è totalmente positiva, visto che non è basata sull’idea di un investimento e di un ritorno finanziario. Il consiglio, da parte di acquirenti di impianti solari, è quello di indirizzare immediatamente la scelta verso l’acquisto di impianti fotovoltaici con accumulo. La corrente elettrica è immagazzinata per essere utilizzata durante le ore notturne, grazie a questo sistema.

Il passaggio a una fonte di energia rinnovabile può risultare meno complessa, in base all’esperienza di proprietari di abitazioni che hanno installato un impianto a pannelli solari, se il tetto della casa è in via di rifacimento. In questo modo si può scegliere la soluzione migliore anziché trovare l’opzione più adatta all’estetica dell’edificio. Se c’è la possibilità di utilizzare un terreno vicino all’abitazione, è la soluzione ideale per l’installazione dell’impianto a pannelli solari. La pulizia dei pannelli solari è semplice, da svolgere una o due volte all’anno per garantire il buon funzionamento. L’acquisto di un impianto fotovoltaico per autoconsumo non garantisce un profitto, ma è di sicuro un ottimo modo per risparmiare sui costi energetici di un’abitazione privata o di un’attività commerciale. Usufruire delle detrazioni fiscali è un ulteriore risparmio che riguarda il costo di questo investimento a lungo termine. Non è necessario effettuare ulteriori lavori e sostenere altri costi per adeguare gli impianti elettrici esistenti nella casa o in un locale industriale.

Prese tutte le opzioni e considerando dove mettere l’impianto potette proseguire con la ricerca delle sovvenzioni che lo stato prevede per impianti fotovoltaici o altri impianti verdi.

https://www.altoadige-suedtirol.it/guide/energia/impianti_sole.php 

http://www.nextville.it/Solare_termico/686/Pannelli_solari_termici

http://www.today.it/green/energia/pannelli-solari-come-scegliere-migliore.html