Prorogata la Fine del Mercato Tutelato

Prorogata la Fine del Mercato Tutelato
Rate this post

Il mese scorso, la Banca Mondiale ha rilasciato la prima revisione diagnostica del Pakistan in materia di protezione dei consumatori e di alfabetizzazione finanziaria (CPFL) insieme alla convocazione di un workshop in cui 200 professionisti del settore finanziario hanno discusso le raccomandazioni, una prima riflessione sulla protezione dei consumatori e l’alfabetizzazione finanziaria nel paese.

Prorogata la Fine del Mercato Tutelato

Rinviata ancora la data in cui Tutti i Cittadini Italiani dovranno passare al Mercato Libero dell’Energia

La valutazione mette a confronto gli standard di prestazione del Pakistan , coprendo quattro segmenti del settore finanziario – bancario, microfinanza, assicurazioni e mercati mobiliari. Questo approccio ha evidenziato risultati trasversali e una serie completa di raccomandazioni. L’obiettivo generale della revisione è di promuovere un sistema finanziario responsabile che offra (a) trasparenza, (b) scelte appropriate, (c) meccanismi di ricorso e (d) riservatezza delle informazioni dei consumatori.

L’esclusione finanziaria in Pakistan è elevata: il 56% della popolazione attualmente non utilizza prodotti finanziari formali o informali, ma in diminuzione. Nell’ultimo decennio si è assistito a una rapida crescita dei prestiti alle famiglie in Pakistan, che ha portato molti a assumersi rischi e obblighi che non comprendono pienamente. Questa crescita sottolinea la necessità per CPFL di prevenire pratiche sleali e migliorare la trasparenza e l’efficienza raggiungendo potenziali clienti per aumentare la loro comprensione dei servizi finanziari.

Le differenze tra mercato tutelato e mercato libero

Nel complesso, la relazione identifica alcune lacune e sovrapposizioni nel quadro giuridico, istituzionale e normativoper la protezione dei consumatori in Pakistan e rileva la necessità di un certo consolidamento e di un maggiore coordinamento tra una gamma frammentata di istituzioni per la tutela dei consumatori, compresi i regolatori, le associazioni industriali e gli uffici dei difensori civici. Le principali parti interessate concordano sul fatto che sia necessario un approccio consolidato per regolare la condotta del mercato. Un’area critica è il settore della microfinanza che serve circa 3 milioni di mutuatari attivi e 6 milioni di risparmiatori.

Molti di questi clienti hanno un accesso limitato a istituzioni o informazioni di protezione dei consumatori, lasciandoli vulnerabili alle pratiche scorrette dei diritti dei consumatori. In questo settore, le banche di microfinanza (MFB) sono regolamentate dalla State Bank of Pakistan, ma altri istituti di microfinanza non depositanti (MFI) non regolamentati non sono regolamentati. In un certo numero di aree geografiche, entrambi i MFB e le IFM stanno servendo la stessa clientela, ma c’è una differenza nelle regole di condotta del mercato sulla protezione dei consumatori. Ad esempio, una banca di microfinanza è incaricata dali regolamenti prudenziali della State Bank of Pakistan per divulgare i tassi di prestito e di deposito annualizzati nel contratto firmato con i loro clienti e di avere anche un ufficiale che legge questi termini ai loro clienti. Al contrario, un istituto che non effettua il deposito non è soggetto a questi regolamenti e ha la discrezione di quotare, ad esempio, importi della rupia che potrebbero non essere rappresentativi o comparabili.

Le differenze tra mercato tutelato e mercato libero

La scoperta chiave sulla trasparenza e la divulgazioneè che, sebbene i regolatori finanziari abbiano rafforzato i requisiti di informativa, mancano informazioni standardizzate e comparabili sui prezzi dei prodotti finanziari. Di conseguenza, i consumatori non sempre dispongono di informazioni semplificate, adeguate e comparabili sui prezzi, i termini e le condizioni e i rischi intrinseci dei prodotti e servizi finanziari. Le autorità di regolamentazione, i partecipanti al mercato e le altre parti interessate hanno concordato con la raccomandazione sull’introduzione di una scheda informativa sui fatti chiave standard, ma hanno anche sottolineato la necessità di alcune ricerche orientate alla domanda su quali informazioni sarebbero più vantaggiose per i consumatori pakistani e quale sarebbe il modo più efficace di comunicare questa informazione.

Le ragioni del rinvio della fine del mercato tutelato

Per quanto riguarda le pratiche di vendita , la relazione raccomanda una formazione e una certificazione più appropriate degli intermediari di mercato, in particolare per prodotti e servizi finanziari più complessi (ad es. Assicurazione bancaria, investimenti in titoli e prodotti finanziari islamici). I partecipanti hanno anche deliberato sulla necessità di disaccoppiare i fornitori di formazione e gli enti di certificazione / test per aumentare la fiducia dei consumatori.   Meccanismi di risoluzione delle controversie alternativi efficaci e rapidisono particolarmente importanti in Pakistan, dove i tribunali non forniscono ai consumatori tempestivi, accessibili e prevedibili mezzi di ricorso. Esistono generalmente solidi meccanismi di reclamo e risarcimento per i clienti bancari, ma praticamente non esistono sistemi per i clienti di microfinanza e non vi è quasi nessuna supervisione dei sistemi di risoluzione delle controversie interni che gestiscono i titoli e i clienti assicurativi.

Durante il seminario è stata discussa in modo approfondito la questione se un’istituzione dovrebbe esaminare le questioni relative alla protezione dei clienti per l’intero settore finanziario (ad esempio un difensore civico del settore finanziario) o se l’ambito delle istituzioni attuali debba essere esteso per coprire le lacune (ad esempio l’ombudsman bancario per coprire la microfinanza istituzioni), o se dovrebbero essere create nuove istituzioni per coprire le lacune (ad esempio un difensore civico del settore microfinanza). Indipendentemente da quale sia la struttura istituzionale implementata, l’aspetto più critico è la consapevolezza diffusa del meccanismo e un’adeguata capacità di fornire risoluzioni efficaci ai problemi di protezione dei consumatori.

I consigli per una scelta consapevole, sin da oggi, della Migliore Tariffa per Luce e Gas

Privacy e protezione dei datile informazioni sui clienti sembrano essere ben regolate e applicate nel settore bancario, compreso il sottosettore bancario senza filiali in rapida crescita. Tuttavia, tutti gli altri segmenti – microfinanza, assicurazioni e mercati dei titoli – non hanno o non applicano correttamente le linee guida relative ai livelli minimi accettabili di privacy, riservatezza, integrità dei dati e protezione dei dati per i consumatori.

Infine, c’è un lavoro significativo necessario per migliorare l’alfabetizzazione finanziaria in Pakistan. In un recente sondaggio, solo il 3% ha capito cosa si intende per telefonia mobile e telefono. Combinato con il basso livello di alfabetizzazione generale (54%) e i bassi livelli di inclusione finanziaria, questa è una sfida abbastanza a lungo termine.

I consigli per una scelta consapevole, sin da oggi, della Migliore Tariffa per Luce e Gas

L’importanza di attivare subito un’offerta sul mercato libero

Mentre questo rapporto ha esaminato il quadro istituzionale e normativo, dobbiamo ora capire meglio cosa i consumatori vogliono sapere sui servizi finanziari. Un sondaggio completo sulla capacità finanziaria può raggiungere questo obiettivo, che può costituire la base per una strategia di educazione finanziaria integrata. Questa strategia può essere utilizzata come componente nella più ampia visione di inclusione finanziaria per il Pakistan, ma comporterebbe il coinvolgimento di molte più parti interessate rispetto a quelle attualmente coinvolte in questo settore (ad esempio, Ministero della Pubblica Istruzione, partecipanti al settore privato). Un’interessante opportunità di apprendimento potrebbe essere il confronto con l’alfabetizzazione delle telecomunicazioni in Pakistan, che è stato principalmente guidato dal settore privato stesso.

Confronta le offerte e scegli quella giusta per te

I regolatori finanziari pakistani hanno preso importanti iniziative per rafforzare la protezione dei consumatori e l’educazione finanziaria negli ultimi anni. La via da seguire è quella di tenere il passo con le tendenze del mercato al fine di proteggere proattivamente i diritti dei consumatori e migliorare l’alfabetizzazione finanziaria. Ciò costituisce un’agenda di riforma integrale mentre persegue miglioramenti sia nell’inclusione finanziaria che nella stabilità del settore finanziario.

Related posts

Nuovo Conto Termico 2017

Nuovo Conto Termico 2017

Rate this post Il nuovo schema di Conto Termico è stato applicato il 31 maggio 2016 e rinnovato rispetto all’edizione di dicembre 2012. Mira a diventare uno strumento per promuovere l’energia termica, il risparmio energetico e un uso razionale dell’energia. Incentivi sul comparto energetico che mirano a migliorare la...

Read More