Autolettura Contatore Gas: Come Farla e A Cosa Serve

Autolettura Contatore Gas: Come Farla e A Cosa Serve
Rate this post

Il sistema di misurazione del gas può essere suddiviso in tre parti di base: indicatore, trasmettitore e circuito. Un guasto in uno o più di questi componenti porterà al guasto del manometro.

L’ unità di invio  è solitamente parte del modulo pompa carburante : una combinazione di parti che include la pompa del carburante, il filtro del carburante, il filtro del carburante e il galleggiante del carburante. La tensione di ingresso, in genere dal circuito di accensione, viene modificata dal trasmettitore di carburante. I contatti del galleggiante del carburante funzionano su un potenziometro, o resistore variabile, la cui resistenza cambia a seconda del livello del galleggiante, influendo sulla variazione della tensione di uscita.

Autolettura Contatore Gas: Come Farla e A Cosa Serve

Alcuni sistemi sono cablati in modo che l’elevato livello di carburante tocchi la sezione a bassa resistenza, aumentando gradualmente la resistenza al calare del livello del carburante. Il sistema emette quindi una tensione più elevata ad alto livello di carburante, abbassando gradualmente la tensione al calare del livello del carburante. Altri sistemi hanno un cablaggio opposto (alto livello di carburante corrisponde ad alta resistenza e bassa tensione), ma comunque attraversano lo stesso processo.

Il circuito del misuratore di gas  collega la batteria, l’unità di invio, l’indicatore del gas e la terra. La maggior parte delle moderne unità di invio sono collegate al sistema elettrico, ma alcune macchine più vecchie sono state messe a terra sul corpo o sul telaio.

L’ indicatore del gas  nel quadro strumenti è l’indicazione visiva dell’attività nel serbatoio del carburante e dell’unità di invio. Alcuni indicatori del gas sono controllati direttamente dalla retroazione di tensione dall’unità di invio, mentre altri sono controllati dal quadro strumenti, che riceve informazioni sulla tensione dall’unità di invio.

Problemi comuni relativi agli indicatori del gas

L’indicatore del gas è un circuito relativamente semplice, ma la sua semplicità significa che ogni componente è essenziale per la sua funzione. Qui ci sono quattro modi in cui l’indicatore del gas può fallire.

  1. L’invio dell’unità guastoè la causa più comune di un indicatore del gas non funzionante. Quando il veicolo è in movimento, l’unità di invio è in costante movimento, sfregando costantemente il resistore variabile. Nel corso del tempo, i contatti possono indossare, portando a un circuito aperto. L’indicatore del gas potrebbe interpretare la retroazione di tensione da un trasmettitore morto come FULL o EMPTY, conseguentemente fissando il calibro indipendentemente dal livello di carburante effettivo.
  2. Circuito I problemipossono causare l’arresto regolare del misuratore di gas. A seconda dell’ubicazione del guasto, il trasmettitore di carburante potrebbe non avere una tensione di origine, il misuratore di gas potrebbe non avere la tensione del sensore di carburante, oppure il terreno per uno dei due potrebbe essere interrotto. Anche i collegamenti allentati e la corrosione possono causare problemi, in particolare nel modulo della pompa di alimentazione, che di solito è esposto agli elementi.
  3. Il guasto del manometro del gasè meno comune, ma è ancora possibile. Se il circuito interno è difettoso, l’indicatore del gas può funzionare solo in una sezione, ad esempio tra HALF e FULL o tra EMPTY e HALF. Se i circuiti interni sono in cortocircuito, possono pegging su FULL o EMPTY. Se il circuito è aperto, l’indicatore del gas si posiziona probabilmente su VUOTO e non si muove mai.
  4. Il fallimento del cluster di strumentiè il meno comune e probabilmente il problema più costoso da risolvere. I moderni gruppi di strumenti sono circuiti completamente integrati e potrebbero non disporre nemmeno di lampadine sostituibili. Se l’indicatore del gas non funziona come parte del cluster, l’intera unità deve essere sostituita.

Problemi comuni relativi agli indicatori del gas

Come identificare la fonte di un problema di misuratore di gas

Prima di iniziare a testare il misuratore di gas, raccogliere i seguenti  strumenti : uno schema elettrico (EWD), un multimetro digitale (DMM) e strumenti manuali di base. Quindi, eseguire i seguenti test per determinare l’origine del problema.

  1. Autotest del quadro strumenti. Molte auto e camion moderni sono dotati di una funzione di auto-test del quadro strumenti per testare i gruppi di strumenti controllati dal computer. La procedura può essere nel manuale del proprietario o disponibile online (inserire “[make] [modello] autotest del quadro strumenti” nel motore di ricerca preferito). Il test mette alla prova il cruscotto, testando le luci digitali e le letture e scorrendo gli indicatori attraverso i loro range. Prestare particolare attenzione al fatto che l’indicatore del livello del gas non scivoli uniformemente da EMPTY a FULL. Si noti che alcuni passaggi di autotest potrebbero interrompere anche l’indicatore del gas a 1/4, 1/2 e 3/4.
  2. Test sensore del carburante. Il test del sensore di carburante deve essere eseguito quando il serbatoio è inferiore al MEZZO, per evitare schizzi di carburante. Inizia assicurandoti che la spina sia pulita, asciutta e priva di corrosione. Assicurarsi che i perni siano diritti e che il connettore sia completamente inserito. Rimuovere il modulo della pompa del carburante in modo da poter manipolare il braccio del galleggiante. A questo punto, con la chiave in posizione ON (ma senza avviare il motore), eseguire il back-probe del connettore e controllare la tensione. Dovresti sempre avere 5 V o 12 V su uno dei pin. Uno degli altri pin sarà la retroazione della tensione all’indicatore del gas. Mentre si oscilla il braccio flottante, la tensione di uscita dovrebbe aumentare o diminuire gradualmente, a seconda che si stia muovendo il galleggiante verso l’alto o verso il basso.
    Se la tensione di ingresso non è corretta, controllare il circuitotra l’unità di invio e l’accensione o la sua sorgente di tensione. Se la tensione di uscita non è corretta, è probabile che si sia verificato un problema con l’unità di invio. Se la tensione di ingresso e di uscita è corretta, è probabile che vi sia un problema di circuito tra l’unità di invio e l’indicatore del gas.
  3. Test del misuratore di gas. Durante il test sull’indicatore del gas, ripetere il controllo della tensione dall’unità di invio. La tensione dovrebbe essere esattamente la stessa di quando hai provato l’unità di invio. Se la tensione è diversa, è probabile che vi siano corrosioni o collegamenti difettosi tra l’unità di invio e l’indicatore del gas.

Questi passaggi dovrebbero rivelare il problema, ma diffidare dei moderni gruppi di strumenti controllati da computer e degli indicatori del gas, che possono essere fonte di confusione per la diagnosi e la riparazione. È sempre una buona idea controllare con un professionista quando si diagnostica un sistema complicato per evitare errori costosi.

 

Related posts

Allacciamento e Attivazione del Gas Metano: Costi, Tempi e Procedure

Allacciamento e Attivazione del Gas Metano: Costi, Tempi e Procedure

Rate this post Il metano è un componente importante nel gas naturale e una delle molecole più difficili per l’attivazione controllata, poiché la maggior parte del prodotto risulta nell’anidride carbonica . La conversione industriale del metano in derivati ​​dell’alcol si basa in genere su un percorso tortuoso che inizia con l’ossidazione del monossido di carbonio . Sebbene...

Read More