3 Buoni Motivi per Scegliere uno Scaldacqua a Pompa di Calore

Rate this post

Abbiamo bisogno di acqua calda per la nostra casa o per gli affari. Quali alternative abbiamo per svolgere questa funzione?

Una soluzione davvero Efficiente per Risparmiare e Avere Acqua Calda a Volontà

Quando si sceglie il dispositivo che soddisferà questa funzione è di solito commit l’errore di prendere in considerazione solo il prezzo di acquisizione e di installazione. Per avere successo nel nostro acquisto, dovremmo anche tenere conto del costo di manutenzione e della spesa per il consumo di energia che il dispositivo avrà durante la sua vita.

Perché è comune scegliere una macchina diesel più costosa rispetto ad un equivalente benzina più economico? Perché in questo tipo di scelta l’acquirente di solito tiene conto non solo del prezzo del veicolo, ma anche del costo del carburante. Allora perché non è così comune considerare il consumo di energia elettrica come parte della spesa totale di un scaldacqua? Semplicemente a causa dell’ignoranza della tecnologia della pompa di calore per ACS.

Per saperne di più sulla pompa di calore per l’acqua calda sanitaria si può leggere il nostro articolo dove spieghiamo il funzionamento di questa tecnologia, ma qui ci limiteremo ad analizzare quale dei due dispositivi è più redditizio.

1. Risparmiare sulle Bollette: La Pompa di Calore è Efficiente

Per scendere sulla sabbia analizzeremo un thermos di medie dimensioni (100 litri) per l’uso abituale di una famiglia di 4 persone, che vivono in una zona temperata (temperatura media dell’acqua di 15 gradi), contro una pompa di calore per AC di pari capacità. Faremo questo confronto con due dispositivi dello stesso marchio: Ariston, un produttore di alta qualità, in modo da non introdurre altre variabili come le differenze tra i marchi.

Useremo per il calcolo un consumo medio di acqua calda per persona / giorno da 40 litri a 45ºC, cioè 160 litri / giorno per questa famiglia.

Thermo Pro Eco 100: l’energia necessaria utilizzata dal thermo per riscaldare l’acqua è di 5,6 Kwh. Le termos hanno una dispersione termica stabilita dal produttore di 1,39 Kwh/24h. Quindi l’efficienza è dell ‘ 80%, che ci dà un consumo di circa 7 kwh / giorno.

Questo moltiplicato per un mese sarebbe di circa 210 Kwh. Al Prezzo attuale del Kwh (€0,144), avremmo un consumo mensile di circa € 30. Spenderemmo circa 360 euro di elettricità all’anno.

Nuos Primo 100 pompa di calore: per lo stesso fabbisogno energetico La pompa di calore ha un’efficienza media del 350%. Tenendo conto delle condizioni che avevamo stabilito di clima temperato e umidità relativa media del 37%. Per climi freddi o più secchi l’efficienza sarebbe inferiore, e per climi più caldi e più umidi aumenterebbe.

Si tratterebbe di un consumo di 1,96 Kwh al giorno, pari a circa 60 Kwh al mese per 0,144€ per Kwh. In altre parole, circa 8,6€ al mese, o 100€ all’anno.1. Risparmiare sulle Bollette: La Pompa di Calore è Efficiente

2. Installare uno scaldacqua a pompa di calore è Semplice

Avere acqua calda in casa nostra è fondamentale. Un compito in cui è necessario puntare su prodotti con capacità sufficiente, costi di esercizio a basso costo e la qualità necessaria per il prodotto di accompagnarci più a lungo. Tutti questi fattori si possono facilmente coprire se si segue la nostra guida per acquistare il miglior scaldabagno elettrico, in cui scopriamo gli aspetti chiave di questo tipo di prodotti.

3. Gli scaldabagno a pompa di calore si abbinano con altri sistemi ecologici

Quando si guarda a qualsiasi confronto di scaldacqua elettrici probabilmente troveremo due diversi tipi di prodotti: scaldacqua istantanei e modelli basati su depositi o termos, che riscaldano l’acqua nel tempo.

A partire dal primo, gli scaldatori istantanei sono la soluzione giusta quando si tratta di ottenere acqua calda al momento per usi specifici, come un lavandino o un lavandino. Tuttavia, il flusso di acqua generato è regolato e il costo energetico è significativo, quindi dobbiamo davvero valutare se questo è ciò di cui abbiamo bisogno.

Per più acqua calda abbiamo l’alternativa di thermos elettrici. Questi thermos sono solo depositi di una certa capacità con una resistenza interna che riscalda l’acqua. Hanno un consumo di elettricità più stretto, anche se una volta che si esaurisce l’acqua calda all’interno, dovremo aspettare che si riscaldi di nuovo. Tuttavia, sono la soluzione più consigliata per l’uso quotidiano.

3+1. Maggiore sicurezza in casa grazie agli scaldacqua a pompa di calore

Un altro aspetto importante quando si cerca un riscaldamento elettrico efficiente in termini di costi e di corretto riscaldamento è la potenza di esercizio. Una potenza che deve essere in linea con il tipo di prodotto scelto e la capacità di uscita del prodotto.

A partire da modelli istantanei, hanno bisogno di un’alta potenza per riscaldare l’acqua, come passa rapidamente attraverso il loro interno. In generale, questa potenza inizia in 2,5 o 3 kilowatt dei modelli più semplici, fino a 10 o 12 kilowatt di modelli professionali e alta produzione di acqua. Quindi è meglio regolare la potenza al nostro uso specifico in modo che la bolletta della luce non finisca accesa.

Nel caso di modelli termo-Tipo, questa potenza dipende dalla capacità del serbatoio. Tuttavia, fino a 100 litri di capacità è comune che questa potenza sia di circa 1.500 watt, aumentando in alcuni modelli a 2.000 Watt quando la capacità è più alta. Il vantaggio è che la maggior parte di questi modelli includono il termostato, che rende più facile scegliere la temperatura di uscita dell’acqua.3+1. Maggiore sicurezza in casa grazie agli scaldacqua a pompa di calore

Capacità di riscaldamento

In questi suggerimenti non possiamo anche ignorare la capacità offerta dal riscaldatore di acqua calda, dovendo tenere a mente lo stesso in modo che si adatta alle esigenze specifiche della nostra casa. Tutto questo senza dimenticare l’uso che daremo a quell’acqua calda.

Nei modelli istantanei, la capacità è misurata in litri al minuto di acqua calda che il prodotto può generare al minuto. Un aspetto che dipende dalla potenza elettrica, di cui abbiamo già parlato, con l’ulteriore fatto che, in generale, questi tipi di prodotti riducono la quantità di acqua scaricata dal flusso di ingresso dal proprio sistema operativo. Come riferimento, per l’uso in lavandini o simili, è sufficiente una potenza di 2 o 3 litri al minuto, mentre per l’uso in Docce dovremmo quasi raddoppiare questa capacità.

Per quanto riguarda thermos, la capacità è quella offerta dai depositi dei diversi prodotti che possiamo vedere. In questo caso, sarà la dimensione della nostra famiglia che fa la differenza. Per una famiglia di 1 o 2 membri, i modelli di circa 50 o 60 litri sono di solito sufficienti e dovrebbero essere portati all’ambiente di 100 litri per le famiglie di 3, 4 o 5 membri. E se questa cifra viene superata o utilizzata in ambienti ad alta domanda, le cifre dovrebbero arrivare a 120 o 150 litri. Qualcosa che cambia, in parte, quanto costa il prodotto scelto.

 

Related posts